Nokia comprerà Qtopia per fronteggiare Android?

Il rilascio dei primi smartphone basati su Android è sempre più vicino. Android è la piattaforma sviluppata da Google, che la stessa azienda rilascia gratuitamente ad alcune casa produttrici di cellulari. Nokia, dal canto suo, sta già preparando le contromisure.

Seconde le ultime indiscrezioni pare infatti che la casa finlandese sia pronta a fare un’offerta di 103 milioni di euro per l’acquisto della società Trolltech, famosa per aver sviluppato Qtopia (presente in molti cellulari della Sharp), un sistema operativo basato sulle librerie Qt, le stesse utilizzate in KDE. Quella di Nokia, oltre ad un’azione strategica, sembra un modo per ridurre il gap in questo settore, quello delle piattaforme open source. Chissà quali saranno i prossimi avvenimenti di quella chi si preavvisa già una come un “guerra” a distanza tra i due colossi.

Da Samir arriveranno LoudUp e ShakeMe

Samir, lo sviluppatore di RotateMe e Nokmote, ha finalmente reso pubblico il nome delle sue due nuove applicazioni: si tratta di LoudUp e ShakeME. Purtroppo non sono disponibili dettagli, anche se penso proprio che shakeMe emulerà la gia presente applicazione che sblocca i tasti, fa leggere gli sms, e riblocca la tastiera al termine, tramite un altro shake. Quando avremo maggiori informazioni ve le comunichereme al più presto!

Update – Screenshot 3.0

E’ stata rilasciata la nuova versione di Screenshot, l’applicazione che permette di catturare le schermate dei nostri S60 3rd edition. La novità più importante riguarda la disponibilità di un altro hotkey ([*]+[#]). Ricordo la presenza poi del comodissimo camera key, che permette di effettuare lo screenshot premendo il solo tasto di scatto della fotocamera. E’ stato poi risolto un problema con il “direct-sreen access”, il sistema che permette di catturare le schermate. Inoltre è stato risolto il bug del salvataggio nella memory card presente in alcuni cellulari (il file veniva salvato nella memoria del telefono nonostante fosse impostata la memory card). Come sempre il file una volta salvato può essere inviato, direttamente dal programma, per mms, e-mail, bluetooth o può essere inserito nel web tramite Share Online.Il programma è freeware e bisogna certificarlo. Potete scaricarlo QUI.

Bubble Town, un nuovo gioco da i-Play

Non sapete come passare quei momenti morti della vostra giornata lavorativa, tra metropolitane e pause pranzo? Bhè iniziando a giocare a bubble town continuerete fino al momento di timbrare il cartellino!!!

Nuova veste grafica, nuove opzioni, azzeccatissima l’ambientazione sonora e brillante la dinamicità visiva, nonché la giocabilità e poi “boss” da superare e vari powerup, per un complessivo di 31 livelli!!! Il gioco non ha bisogno di presentazioni è una rivisitazione del classico Puzzle Bubble, che sicuramente tutti conoscerete, sia per le modalità di gioco che peril divertimento che ne deriva.

Non vi anticipiamo nient’altro, sappiate solamente che dopo averlo provato non giocherete mai più alle vecchie versioni!

Il video di ShakeSMS

Qualche giorno fa vi avevamo parlato di ShakeSMS, il programma per Nokia 3rd edition che permetterà di leggere i messaggi scuotendo il cellulare.
Ora è disponibile anche un video di tale programma. Eccovelo:

Nec Flask: il cellulare liquido!

Siete sicuri che il cellulare debba essere per forza solido? Beh, dal Giappone arriva la smentita. L’azienda NEC ha sviluppato il primo cellulare liquido che, come potete notare dalle immagini, contiene un liquido che funziona da energia per il telefonino. Questo liquido, presente in vari colori, rende il cellulare giovanile e moderno.
Il tutto, ovviamente, corredato da una tastiera touch-screen, una display, altoparlante e microfono, insomma un vero e proprio telefonino!

Il prototipo non è destinato a rimanere tale. Pare infatti che l’azienda sia decisa a realizzare in serie questi telefonini, per poterli immettere, forse già nel 2008, sul mercato nipponico.
Il limite, però, sembra essere determinato dal liquido stesso, perchè una volta scaricato il suo contenuto energetico il cellulare diventa intilizzabile.
Vedremo se ci saranno novità su questo particolare dispositivo.

Skyfire, Internet come sul PC

Ieri è stato presentato un nuovo browser internet che se manterrà le promesse, rivoluzionerà l’esperienza mobile di Internet. Inizio col dire che è freeware, che è del tipo server-based, ossia i dati passano attraverso un server prima di giungere sul cellulare, come avviene con Opera Mini, in modo da accelerare il caricamento delle pagine. Quindi fin qui niente di nuovo. La novità è che il browser integrerà il motore di rendering di Firefox (Gecko) che permetterà pertanto di gestire contenuti in tutti i formati possibili come Flash 9, Quick Time, Windows Media, Java, cioè qualunque contenuto audio o video presente nella pagina. Oltre a questo permetterà, tramite l’integrazione di Ajax, di visualizzare le mappe di Google o le previsioni meteo. Quindi con questo browser si potranno finalmente vedere le pagine di Internet come se stessimo su un PC.

L’applicazione è in fase di beta a cui si può partecipare iscrivendosi sul sito ufficiale. Purtroppo inizialmente questa fase sarà ristretta ai possessori di uno smartphone con Windows Mobile residenti negli USA. Successivamente sarà estesa agli S60 e agli altri stati. Non ci resta che aspettare…con impazienza!