Miglioramenti in vista per l’S60 browser!

 

E’ notizia di questi giorni che gli sviluppatori di WebKit – il web browser engine alla base di browser come Safari del MAC OSX, Safari dell’iPhone, l’S60 browser e adesso anche TeaShark – sono riusciti a fare ottenere alla loro creatura un punteggio di 100/100 al test Acid3, una pagina di internet che permette di valutare le capacità di rendering del browser. Le implementazioni alla base di questo punteggio sono state rese subito disponibili agli sviluppatori dell’iPhone mediante il rilascio di una beta2 dell’SDK. Tuttavia Safari con il nuovo core di WebKit non è ancora disponibile agli uenti dell’iPhone e forse lo sarà con la versione 2.0 dello stesso disponibile probabilmente tra alcuni mesi. Speriamo comunque che a breve questi miglioramenti di WebKit siano resi disponibili per gli utenti dell’S60 con uno dei prossimi aggiornamenti del firmware. (via IntoMobile)

In arrivo Opera Mini 5 beta!

Sul blog officiale di Opera Mini hanno postato la notizia che a breve inizieranno la fase beta della versione 5 di Opera Mini. Non si è fatta aspettare la risposta di Opera all’uscita della beta di TeaShark! Non vengono però specificate quali saranno le nuove caratteristiche di questa release ma assicurano che verranno accontentate alcune delle richieste degli utenti. In foto la prima immagine disponibile. Vi terremo aggiornati.

Currencies, nuovo convertitore di valute da SymbianGuru

Una nuova, piccola, ed utile applicazione da SymbianGuru, si tratta di Currencies, un convertitore di valute scritto in java, in grado di aggiornare online i tassi di cambio e mostrarci una conversione sempre perfetta. L’uso è molto semplice. Al primo avvio bisogno subito aggiornare le valute, dopodichè vi sarà mostrata l’unita monetaria da cui partire, l’amontare della cifra da convertire, insieme alla valuta di destinazione. Apparirà il tasso di cambio di quel momento e il risultato. L’applicazione costa solo 7 dollari, e la trovate sul sito ufficiale SymbianGuru

ThemeMagic 1.0 beta1 OpenSigned

 

L’altro giorno vi avevamo parlato di questa nuova applicazione – ThemeMagic – di Sarawut Ratanaphan, lo sviluppatore di LandscapePro, che sfruttando la presenza dell’accelerometro permette ad ogni shakerata di cambiare il tema del cellulare. Oggi è stata resa disponibile per tutti la prima beta del programma. Il software è da certificare e lo potete fare mediante la proceedura OpenSignedOnline. Lo potete scaricare cliccando qui sotto.

SMSzipper, 3 sms al costo di 1

 

E’ da poco stata rilasciata una nuova versione di SMSzipper (è la 2.1.16), un’utile applicazione che permette di inviare fino a 480 caratteri, quindi 3 sms, in un solo messaggio con conseguente risparmio di credito telefonico. L’unico problema è che anche chi riceve l’sms deve avere questo software necessario per poter decomprimere il messaggio e quindi leggerlo. Oltre a far ciò, l’applicazione permette di agire sugli sms con le funzioni presenti su tutti i cellulari ma anche con funzioni particolari come:

  • autodistruzione del messaggio ricevuto dopo un periodo di tempo prestabilito
  • invio programmato degli sms
  • è possibile inserire l’oggetto dell’sms come per le e-mail
  • è possibile proteggere con una password gli sms presenti nel proprio telefono.

L’applicazione è scritta in java e quindi dovrebbe essere compatibile con molti cellulari. Inoltre è freeware e può essere scaricata cliccando qui sotto.

N96, il flash “ritoccato”

Qualcuno in rete si è divertito a proporre le alternative possibili ai due flash a led dell’N96 visto al World Mobile Congress. Di seguito abbiamo: 1) versione normale a due led; 2) versione con flash allo xenon; 3) versione con un flash allo xenon e due led-flash.

N96, forse avrà il flash allo xenon!

In base a quanto riportato da un utente del forum ESATO, che a sua volta cita una fonte interna a Nokia, l’N96 avrà, al posto di due flash a led, un flash allo xenon come l’N82. Se la voce fosse confermata, l’N96 diventerebbe veramente uno smartphone completo. Magari a questo punto decideranno anche di metterci una batteria più potente, dato il maggior assorbimento di energia dovuto alla presenza del flash allo xenon. Non ci resta che aspettare. (via Just Another Mobile Phone Blog)