Update – RotateMe 2.1 Beta 2 OpenSigned

Oggi Samir ha rilasciato la nuova beta del suo programma più famoso, RotateMe. In questa nuova versione ci sono alcune novità, la prima è che adesso è OpenSignedOnline, per cui la certificazione va fatta tramite la procedura che ho spiegato in questo post. Per quanto riguarda le funzionalità del programma, è stato corretto l’errore del mancato salvataggio delle impostazioni. Inoltre è stata inserita una nuova opzione per far funzionare l’autorotazione solo nella galleria. Se questa nuova opzione funzionerà bene, inserirà nella prossima beta un menu per scegliere l’applicazione con cui far funzionare l’autorotazione. Come al solito per effettuare il download dal suo forum, bisogna prima aver effettuato una donazione. Prima di installare, ricordatevi di disinstallare la vecchia versione.

noBounds Project, il cellulare diventa PC!

Su Internet Tablet Talk è stata riportata la notizia che al Nokia Research Center di Bochum in Germania, stanno sviluppando un nuovo progetto, che si chiama appunto noBounds, che ha come scopo quello di trovare delle soluzioni che permetteranno a Smartphone e Internet Tablet (N800-N810) di avere una uscita video ad alta definizione però con un basso consumo di batterie. Per uscita video ad alta definizione si intende quella per tv/monitor HD-Ready e FullHD, proiettori e near-to-eye display (NED). Gli obiettivi sono quelli di supportare risoluzioni di 1920×1080 pixel o maggiori e frame rates di 30 frames/sec o superiori. L’utilità di queste soluzioni sta nel fatto che collegando allo smartphone/internet tablet una tastiera e un mouse con l’USB e il monitor con l’USB o la WLAN (se questo non è possibile, si può usare un dongle USB/WLAN-DVI/SubD VGA), possiamo avere il nostro personal computer mobile (o magari la nostra console mobile). I test per adesso sono stati indirizzati soprattutto agli Internet Tablet ed hanno visto che con una batteria da 1200 mAh e con un NED, sono riusciti a lavorare con applicazioni da ufficio per circa 6 ore senza ricaricare. Per far funzionare il tutto naturalmente occorre il software, nel caso dell’Internet Tablet un programma scritto in Python, e per i display un aggiornamento del firmware. Il progetto è risultato talmente interessante che già circa 20 compagnie dei settori interessati si sono fatte avanti. Vi lascio con un video dimostrativo.


Scribe, il client di WordPress in Python

 

Jay Fenton, uno dei due sviluppatori della Howler Technologies (i creatori di ROK Talk, il programma per parlare con fino a 30 persone contemporaneamente, ora in fase di beta ristretta a 500 persone), stimolato dalle richieste di Ewan di SMS Text News, ha sviluppato nel tempo record di circa un’ora (mostruoso!) un’applicazione in Python (Scribe) che permette di postare dai cellulari S60 3rd edition sui blog basati sul sistema XMLRPC di WordPress. Poco dopo Ewan stava già bloggando dal cellulare e questo è il primo post. Il programma non è stato però reso disponibile a tutti, in effetti il fatto che sia stato scritto in Python permetterebbe credo di superare le limitazioni di Wavelog che funziona solo con alcuni cellulari. Non so però se è in grado di postare oltre al testo anche immagini, video, ecc. Spero che venga ulteriormente sviluppato e se in un’ora sono riusciti a fare un programma così, figuriamoci in qualche giorno.